Fu l'Iran ad Attaccare la Las Vegas Sands

Categorie News: 

las vegas sandsÈ passato già un anno da quando il casinò di Las Vegas Sands ha subito un violento attacco hacker.
 
Da allora si è continuato a tenere sotto controllo la situazione e solo oggi, James Clapper dell’intelligence degli Stati Uniti d’America ha dichiarato che questo attacco fu portato da alcuni hacker non autonomi, ma bensì assoldati dall’Iran.
 
In pratica, questo mega attacco hacker apportato ai sistemi del Las Vegas Sands non è stata un’iniziativa di semplici hacker degni di questo nome, ma di hacker assoldati dall’Iran come dei mercenari per portare un’attacco agli USA.
 
Questo attacco dell’anno scorso riuscì a mandare in tilt tutti i sistemi informatici del casinò Las Vegas Sands anche se, per fortuna, non riuscì ad andare ad intaccare le componenti di maggior valore della casa da gioco americana.
 
Secondo James Clapper, gli hacker di paesi come l’Iran e la Corea del Nord sono personaggi davvero imprevedibile nel mondo informatico e in grado di portare attacchi davvero potenti soprattutto se mal guidati.
 
Ma perché l’Iran avrebbe dovuto assoldare degli hacker per portare un’attacco al casinò americano di Las Vegas Sands?
 
La risposta a questo attacco hacker è tutto nel fatto che Sheldon Adelson, il patro della società di casinò, decise di supportare pubblicamente Israele.
 
Fu questo il motivo che portò gli hacker iraniani a portare l’attacco al sito web della compagnia caricando l’immagine di un casinò americano in fiamme ed anche una foto di Adelson con il primo ministro israeliano.
 
Ovviamente questo fu solo una sorta di avvertimento, perché il vero danno si ebbe quando gli hacker iniziarono a far impazzire tutti i sitemi del casinò di Las Vegas Sands.
 
 
Fu l’Iran ad Attaccare la Las Vegas Sands di
-
L'attacco hacker alla Las Vegas Sands fu organizzato dall'Iran. - Data: