Il Mercato Unico del gioco: Cosa cambierà per noi utenti nei casino aams?

Categorie News: 

news casinoLa tanto attesa condivisione del gaming online rientrante nel mercato unico europeo è pronto al lancio.
 
Pertanto le prime preoccupazioni e curiosità da parte di operatori e giocatori è proprio quali saranno i cambiamenti nei nostri casinò preferiti.
 
La preoccupazione nasce in particolare per coloro che hanno gia un conto attivo su  un casino aams.
 
La prima cosa da dire è innanzitutto quella di stare tranquilli perché il mercato unico per il settore dei casinò dovrà attendere ancora, per il momento, esso investirà il solo gioco del poker online. Ma ovviamente, dopo di esso, e dopo che sarà stato collaudato, investirà anche tutti gli altri giochi da casinò. Pertanto cerchiamo di capire meglio sin da ora a cosa andremo incontro.
 
Il mercato unico nel gaming online prevede una regolamentazione comune a tutte le piattaforme da casinò presenti nei paesi membri: pertanto non più casinò aams con regole diverse dai casinò francesi o spagnoli ad esempio. Tutti i casinò d’europa osserveranno la stessa normativa.
 
Da ciò si desume facilmente che la svolta si atterrà su un piano prettamente normativo e che non andrà a mutare i rapporti esistenti tra le piattaoforme e i propri utenti.
 
Gli aspetti che saranno oggetto di condivisione riguardano principalmente le liste condivise di siti illegali (cosa tra l'altro gia in corso di attuazione nell’accordo tra Francia, Spagna e Italia), le norme relative alla tutela dei minori e quelle relative alla sicurezza all’interno dei casinò.
 
Ovviamente, un mercato così unificato porterà con se anche la conseguenza, positiva o negativa è ancora da vedere, di un offerta completamente omogenea, uniforme.
 
L’offerta dei casinò riguarda le iniziative che essi intraprendono per avvantaggiarsi sulla concorrenza: parliamo dei bonus e delle promozioni che saranno si scelti e promossi autonomamente dai casino online ma entro determinati limiti prefissati per tutti i casino online europei.
 
Sulla questione conti di gioco invece l’uniformità riguarderà i minimi e i massimi di deposito e gli strumenti di deposito e prelievo. Pertanto l’utente in realtà non noterà alcuna differenza rispetto alla situazione attuale. Gli obblighi deriveranno per gli operatori che dovranno tutti uniformarsi alle nuove regole unitarie.
 
Come anticipato, inizialmente la condivisione riguarderà il poker online dove la situazione è del tutto differente: poca concorrenza tra operatori europei con licenza e soprattutto scarsità di siti illegali. Una normativa di tal genere mirerà pertanto alla costituzione di un fondo di liquidità comunitario che permetterà poi agli operatori legali di sconfiggere completamente la poca concorrenza illegale.
 
Per i giochi di roulette, blackjack e altri da casino, invece bisognerà attendere ancora un po considerando che molti paesi, compresa l’Italia, sono ancora indietro rispetto ad altri e la normativa è piuttosto acerba per un suo adattamento al piano comunitario.
 
Il Mercato Unico del gioco di Daniele Paveniti - Il mercato unico del gioco imposto dall'unione europea inizia a prendere vita partendo dal poker online. Ecco i cambiamenti previsti. - Data: