La fortuna di Macao è in pericolo? Forse Si!

Categorie News: 

news casinoNegli ultimi mesi vi abbiamo abituato solo a numeri positivi ed eccezionali inerenti la nuova mecca del gioco d’azzardo.
 
Incassi da capogiro, milioni di visitatori da ogni parte del mondo, sempre più attenzione da parte di multinazionali ed investitori, realizzazioni di nuove strutture e così via.
 
Questa volte invece la notizia è piuttosto preoccupante per questa cittadina che ormai fonda tutta la sua economia sul gioco d’azzardo. E la causa sarebbe la riorganizzazione del partito comunista cinese, che ogni 10 anni si riunisce in congresso per stabilire i nuovi leader.
 
Il Congresso è stato riunito proprio in questi giorni e quelli che sembrano essere i candidati più avvantaggiati per la dirigenza del partito per i prossimi 10 anni gia hanno manifestato la loro contrarietà contro l’ex colonia portoghese.
 
I tre quarti infatti degli incassi totali di Macao proviene proprio dai giocatori benestanti cinesi i quali improvvisamente vedrebbero le porte di Macao chiuse. I nuovi leader infatti guardano con preoccupazione al fatto che i loro cittadini portino ricchezza fuori dalle loro mura considerando che a Macao sono numerose le strutture in mano a compagnie americane che si stanno arricchendo senza limiti sulle spalle dei giocatori cinesi.
 
In questo modo, chiudere le frontiere di Macao ai giocatori cinesi significherebbe mettere in crisi la stessa Macao che come detto fonda i suoi incassi per tre quarti su origine cinese. Attualmente a dire il vero esiste gia qualcosa per limitare il trasferimento di ricchezza dalla Cina a Macao.
 
Infatti il limite di denaro previsto è di 50 000 dollari per anno. Ciò significa che i cittadini cinesi non possono portare fuori dalla Cina più di 50000 dollari per anno, limite che però viene facilmente raggirato dai benestanti cinesi con pratiche più o meno lecite.
 
Oltretutto Macao è anche l’unico luogo in Cina in cui il gioco è legale e questo spiega il motivo per cui, una terra con oltre 3 miliardi di persone, sia molto ben disposta a preferire questa nuova città del peccato.
 
Dal nuovo congresso pertanto potrebbero uscire diversi argini a questo fenomeno o inasprendo i controlli per il rispetto dei limiti gia previsti di 50 000 dollari all’anno oppure bandendo completamente il gioco d’azzardo per i cinesi.
 
In entrambi i casi la batosta per Macao potrà esser pesante senza contare il numero di investitori che andrà calando per cercare terre più favorevoli.
 
La fortuna di Macao è in pericolo? Forse Si! di Daniele Paveniti - Il nuovo governo cinese potrebbe vietare ai suoi cittadini di giocare presso i casinò. A rischio la fortuna di Macao? - Data: